Vantaggi e svantaggi delle zanzariere plissettate

Zanzariere plissettate, ecco pro e contro

L’ultima frontiera della lotta infinita contro le zanzare è rappresentata dalle zanzariere plissettate, prodotto che, negli ultimi anni, sta prendendo il sopravvento rispetto agli altri tipi di barriera contro questi fastidiosi animaletti (zanzariere magnetiche, a molla e a battente).
In questo articolo vedremo quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle zanzariere plissettate.

Con l’avvicinarsi dell’estate, inevitabilmente il problema di come combattere le zanzare si ripresenta. Ecco riapparire candele alla citronella, zampironi, piastrine e quant’altro. Ma per chi non apprezza troppo i vari tipi di esalazione, l’unica soluzione è rappresentata dalle zanzariere.

Qui vogliamo occuparci delle zanzariere plissè (concedeteci l’abbreviazione) e vogliamo farlo, prima, dando un’occhiata alle zanzariere “tradizionali” e, in un secondo momento, mettendo a confronto i pro e i contro relativi alla installazione delle plissettate.

Caratteristiche delle zanzariere tradizionali

Prima di passare all’analisi dettagliata dei vantaggi e degli svantaggi delle zanzariere plissettate (anche per capire meglio di cosa stiamo parlando) vogliamo riassumerne in breve le principali caratteristiche degli altri tipi di zanzariera.

Tutte le tipologie di barriera anti-zanzara hanno un grande, unico obiettivo: quello di impedire l’ingresso dei famigerati insetti nelle nostre case, mantenendo intatta, però, la circolazione dell’aria negli ambienti interni.

Attualmente il mercato propone vari dispositivi tra cui poter scegliere quello più rispondente alle proprie esigenze. Vediamo, a parte il modello plissettato che analizzeremo in maniera approfondita più avanti, quali sono:

  • zanzariera avvolgente a rullo;
  • zanzariera a battente;
  • zanzariera a pannello.

Zanzariera avvolgente a rullo

Rappresenta il tipo di zanzariera più economico. Consta di un sistema di avvolgimento a molla che si può adattare alle finestre sia montandolo che in verticale, che in orizzontale.

Zanzariera a battente

Particolarmente adatta alle aperture maggiormente soggette al passaggio (portafinestre), questo tipo di zanzariera è costituita da una o da due ante. Uno dei vantaggi di questa tipologia di barriera è la possibilità di installarvi una piccola apertura per il transito di cani, o gatti.

Zanzariera a pannello

Costituita da una struttura modulare, può essere fissa o scorrevole ed è particolarmente indicata per quegli infissi che vengono aperti con minor frequenza.

Caratteristiche tecniche delle zanzariere plissettate

Vediamo, adesso, in maniera un po’ più approfondita come sono realizzate le zanzariere plissettate per poi valutarne pro e contro.
Si tratta di un equilibrato mix di funzionalità, design e innovazione. Sono zanzariere adatte a tutti i tipi di infisso (finestre, porte e porta-finestra) e, grazie al loro aspetto, possono essere considerate a tutti gli effetti elementi di moderno interior design.

Una delle loro caratteristiche principali consiste nell’esistenza di una cosiddetta rete di impacchettamento, che può essere laterale o verticale; nel momento in cui questa rete è chiusa, la zanzariera rimane distesa al suo esterno (chiudendo ogni varco alle zanzare); quando, al contrario, la rete di impacchettamento è aperta, la zanzariera, grazie ai suoi plissè, si piega a fisarmonica e si chiude su se stessa.

In questo modo, la zanzariera plissettata risulta molto meno ingombrante delle altre perché non necessita né del sistema a molla, né del cassonetto di raccolta. Il telaio, realizzato in alluminio di elevata qualità, è di facilissima installazione (anche in spazi estremamente ridotti e la zanzariera può essere aperta (o chiusa) anche non completamente e fermarsi in un punto qualsiasi del telaio.

Dedichiamoci, adesso, ad analizzare i vantaggi e gli svantaggi delle zanzariere plissettate.

Zanzariere plissettate, i vantaggi

I vantaggi delle zanzariere plissetatte sono davvero tanti, e tutti di pari, notevole importanza. Li elenchiamo e poi li analizziamo un po’ più nel dettaglio.

  • Semplicità e rapidità di installazione
  • Elevata Sicurezza.
  • Facilità di pulizia e scarsa esigenza di manutenzione
  • Luminosità
  • Estetica e possibilità di personalizzazione

Semplicità e rapidità di installazione

Questo tipo di zanzariera è composto da pochi elementi ed è proprio questa caratteristica a determinare la facilità della sua installazione. Anche eventuali errori fuori squadro, causati da misurazioni sbagliate, sono facilmente risolvibili.Nonostante questa semplicità di installazione, si consiglia, comunque, l’intervento di un professionista.

Elevata sicurezza

Le zanzariere plissettate hanno un sistema di apertura e chiusura che non necessita di alcun meccanismo a molla. L’apertura è sempre controllata ed è impossibile che si verifichino riavvolgimenti involontari o improvvisi (cosa abbastanza frequente nelle zanzariere con il meccanismo a molla).
Questo genere di apertura controllata, rende la plissè molto adatta ad aperture attraverso le quali si verificano passaggi frequenti.

Facilità di pulizia e scarse esigenze di manutenzione

Quello che spesso si verifica nelle zanzariere ad avvolgimento, e, cioè, che all’interno di esse si possano accumulare polvere e varia sporcizia, non accade con le zanzariere plissettate. Inoltre, queste ultime possono essere pulite senza essere smontate, utilizzando un semplice panno inumidito e un’aspirapolvere.
Per quanto riguarda la manutenzione, non essendo presente alcun meccanismo a molla, non possono verificarsi veri e propri “guasti”; ne deriva un impegno, nella cura, molto meno consistente.

Luminosità

La rete metallizzata che costituisce le zanzariere plissettate è realizzata in modo da far filtrare comodamente la luce; ne consegue una maggiore luminosità all’interno degli ambienti in cui è installata e, parallelamente, una chiarissima (e quanto mai gradevole) visuale dell’esterno.

Estetica e possibilità di personalizzazione

Rispetto ad altri sistemi di zanzariere, quelle plissettate hanno un design innovativo e funzionale, con una resa estetica di buon livello. Inoltre, essendo disponibili in diversi colori, si potrà scegliere un modello che si abbini all’arredamento e che la renda più equilibrata all’interno del contesto in cui è stata installata.

Passiamo, adesso, agli svantaggi delle zanzariere plissettate.

Zanzariere plissettate, gli svantaggi

Se l’elenco dei vantaggi è stato discretamente consistente, per quanto riguarda gli svantaggi la lista è davvero scarna. Solo uno, infatti, pare essere il punto a sfavore delle plissettate; e questo punto negativo è il prezzo.

Indubbiamente, paragonato ai prezzi delle altre zanzariere, quello delle plissettate è sicuramente più elevato. I materiali di alta qualità e la sua resa dal punto di vista estetico esigono, infatti, una spesa consistente.
Quello che conforta è che, non essendovi, nel tempo, altri costi di manutenzione, la cifra investita inizialmente viene, nel tempo, ammortizzata.