Come un esperto SEO specialist posiziona SEO per un hotel

Fare posizionamento SEO significa, al giorno d’oggi, avere una marcia in più nel settore di riferimento. Infatti, chi possiede un’attività può avere moltissime soddisfazioni proprio dall’utilizzo corretto di Internet e soprattutto dall’associazione di un sito web alla propria attività. Sono tantissime le attività che utilizzano la rete come una vera e propria risorsa per incrementare il proprio traffico di utenti e massimizzare la propria clientela: dai ristoranti ai negozi, fino agli alberghi, bed and breakfast ed altre attività per le vacanze, che oggi possiamo trovare pubblicizzati in rete sia su piattaforme specifiche che con propri siti web.

Parliamo, quindi, dell’attrazione che può essere incrementata da una buona attività di posizionamento SEO per un hotel che, come molte altre attività, pur essendo un’attività di tipo fisico, può suscitare anche l’interesse di utenti in rete che hanno così l’opportunità di conoscere quel dato albergo, la sua struttura, la sua storia, e possono scegliere di effettuare una prenotazione proprio lì per la loro prossima vacanza.

Per un esperto SEO specialist (trovi info dettagliate qui), fare un buon posizionamento SEO è sempre molto importante, perché l’obiettivo principale delle attività di Search Engine Optimization (la SEO, appunto) è quello di far conoscere a più persone possibili l’attività di cui si parla all’interno dello specifico sito web. Quindi, si parte sempre dalla creazione del sito collegato alla propria attività, e successivamente il sito viene ottimizzato per essere indicizzato dai motori di ricerca, ed in particolar modo da Google. L’obiettivo dell’ottimizzazione del sito, delle pagine contenute al suo interno, dei contenuti e dei testi, dei video e delle immagini, è fondamentalmente quello di far conoscere il sito web e di farlo arrivare facilmente a Google che, una volta che lo avrà indicizzato, lo posizionerà in una specifica posizione (o pagina) dei risultati di ricerca degli utenti a seconda delle strategie SEO utilizzate e della loro validità.

Va da sé che per incrementare il traffico di clienti, un hotel non può di certo limitarsi ad aprire un sito web. All’interno del sito, infatti, ci dovranno essere delle informazioni ricche, dei dettagli informativi sempre aggiornati e mai copiati, ma anche delle immagini e dei contenuti multimediali non solo ottimizzati per essere facilmente compresi dall’utente, ma anche per essere codificati da Google.

Pertanto, un buon posizionamento SEO per un hotel deve tenere conto:

  • Dell’utente, e quindi creare una serie di contenuti e dettagli utili al lettore, il quale dovrà avere l’opportunità di reperire velocemente le informazioni che cerca, e dovrà essere messo in grado di comprendere facilmente i testi;
  • Di Google, che dovrà poter contare su una serie di strategie e tecniche SEO come l’ottimizzazione dei contenuti, attraverso l’uso corretto delle keyword, del meta title, del title, della meta description, degli H2 e degli alt tag delle immagini.

Vi sono, comunque, dei punti chiari per una strategia davvero utile e valida nel settore, partendo sempre da un obiettivo: quello di far sì che l’hotel venga subissato di richieste di prenotazioni! Per ottenere questo obiettivo, sono necessarie due cose:

  1. Farsi conoscere. Se nessuno conosce l’hotel, è molto probabile che nessuno faccia una richiesta di prenotazione. Quindi, aprire un sito web strutturato è il primo passo per ottenere questo risultato, ed il secondo passo è far conoscere il sito a Google, in maniera che il motore di ricerca sia in grado di posizionare il sito e quindi farlo conoscere a più utenti, aumentando il traffico organico. Ci si può far conoscere sia attraverso strategie SEO on page (come detto, quindi, attraverso una buona ottimizzazione dei contenuti, una linearità dei testi e delle immagini, che devono essere snelle e ottimizzate con alt tag), sia per mezzo di tecniche e strategie SEO off page (come ad esempio, l’ottenimento di link da siti autorevoli);
  2. Mantenere quel risultato e puntare a migliorarlo. Se sei riuscito a farti conoscere da Google e quindi ad ottenere una buona posizione tra i risultati di ricerca, dovrai comunque mantenere la tua posizione e puntare, semmai, a migliorarla: insomma, poiché la concorrenza è alta, è probabile che il tuo sito debba essere costantemente aggiornato e controllato anche da un punto di vista tecnico per evitare antipatici errori che potrebbero comprometterne la qualità (e quindi anche l’usabilità e l’esperienza dell’utente).

Un modo efficace per farsi conoscere è quello di integrare il tuo sito web in Google My Business: in questo modo avrai la possibilità di geolocalizzare il tuo hotel a partire dalla gestione della sua scheda informativa nella mappa, ottenendo molte risorse interessanti. Infatti, utilizzando Google My Business e creando una scheda dettagliata dell’hotel, si ha una marcia in più grazie alla condivisione di foto, ai tour virtuali a 360° (che danno una buona idea della struttura); inoltre, in questo modo si ha la possibilità di far leggere agli utenti le recensioni di chi ha già avuto modo di visitare la struttura. Le recensioni degli utenti, anche quelle negative, sono fondamentali per due motivi: il primo è che contengono delle informazioni utili per i potenziali clienti che intendono visitare l’albergo; il secondo è che il gestore della struttura ha una visione approfondita del livello di soddisfazione del cliente, e del livello di qualità delle proposte dell’hotel, avendo in questo modo la possibilità di interagire con gli utenti e di rimediare (in modo concreto) a qualche errore che, purtroppo, anche nella migliore delle situazioni può sempre verificarsi.

Back to Top